sabato 15 novembre 2008

Potrebbe andar peggio?

video

dal mitico "Frankenstein Junior" di Mel Brooks

venerdì 14 novembre 2008

A.A.A. Concorso per ricercatori

La storia è sempre la stessa. Un posto da ricercatore, un solo candidato: il figlio del professore. Ma desta qualche sorpresa che si ripeta proprio oggi che nel Paese non si parla d'altro: la riforma Gelmini, i tagli all''università, i baroni e il nepotismo. Addirittura a Messina il Magnifico Rettore, Franco Tomasello, andrà a giudizio a marzo con l'accusa di concussione, abuso d'ufficio in concorso, tentata truffa e maltrattamenti e con lui altre 23 persone tra docenti, ricercatori e funzionari. Eppure proprio a Messina cosa accade? Accade che venerdì c'è un concorso a un posto da ricercatore alla Facoltà di Economia. E in quanti si presentano? In cinque? In due? No. Si presenta un solo candidato. E chi è questo candidato? È Ludovico Nicòtina, figlio del professore Giuseppe Nicòtina, ordinario di Diritto Processuale Civile presso la Facoltà di Economia del medesimo ateneo fino a maggio del 2008.I candidati per la verità erano tre, ma gli altri due concorrenti dopo che avevano fatto domanda hanno preferito non presentarsi all’esame. Strano. Avevano il 33 per cento periodico di vincere un concorso e ad un passo dall'obiettivo rinunciano. Quindi campo libero per l’unico candidato al posto di ricercatore. Via libera per il dottor Ludovico Nicòtina, che è risultato essere vincitore.
Tra l'altro pochi giorni fa l'Università di Messina era balzata alla cronaca per avere indetto un concorso (nonostante la gestione dell'ateneo sia sotto inchiesta) per la realizzazione di un quadro per l'aula magna per la "modica spesa" di 80.000,00 euro....
Sti cazzi.... direi... VIVA L'ITALIA.